rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia Jesi

Jesi, “orti urbani”: per richiedere un appezzamento c’è tempo fino a giovedì

Hanno diritto all'assegnazione degli orti coloro che siano in grado di provvedere alla coltivazione per uso domestico e non detengano altro terreno coltivabile. Precedenza a disoccupati e pensionati

L'Amministrazione comunale di Jesi “ricorda che giovedì prossimo scade il termine per la presentazione delle domande per l'assegnazione in concessione dei 78 orti urbani. Il bando, come noto, è rivolto in primis a disoccupati e pensionati, e fa riferimento agli appezzamenti di terreno, ciascuno di 50 mq.,  ubicati in via Carlo Marx, per i quali il canone annuo sarà pari a 57 euro, con riduzione del 50% qualora l'assegnatario abbia un reddito Isee inferiore ai 7.500 euro annui. Ne sono disponibili anche due al Parco del Granita, di dimensioni di 161 e 121 mq. che vengono assegnati con un canone annuo rispettivamente di 181,93 e 136,73 euro, con stesse agevolazioni per chi ha redditi minimi.

Hanno diritto all’assegnazione degli orti coloro che siano in grado di provvedere direttamente, anche con l’aiuto di un componente del proprio nucleo familiare, alla coltivazione per uso domestico e non detengano, né a titolo gratuito né a titolo oneroso,  altro terreno coltivabile, pubblico o privato. A tali appezzamenti potranno successivamente aggiungersi altri 38 orti in caso di rinuncia degli attuali assegnatari. I moduli per la presentazione delle domande sono disponibili sia in Comune che sulla rete civica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi, “orti urbani”: per richiedere un appezzamento c’è tempo fino a giovedì

AnconaToday è in caricamento