Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Oro e gioielli, arriva il disciplinare a difesa del “Made in Marche"

Approvato dalla Regione il disciplinare di produzione di metalli pregiati, pietre preziose e lavorazioni affini, per proteggere l'artigianato artistico e valorizzare le nuove tecnologie

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Artigianato, Sara Giannini, ha approvato il disciplinare di produzione di metalli pregiati, pietre preziose e lavorazioni affini.

“La valorizzazione dell’artigianato artistico - osserva la Giannini - vuole dare massima visibilità alle eccellenze del nostro territorio, sia per dare impulso alle attività economiche, sia per diffondere un’immagine attrattiva e di qualità del territorio marchigiano. In questa prospettiva abbiamo previsto diverse misure: il marchio di origine e qualità dei prodotti dell’eccellenza artigiana, segno distintivo che valorizza il made in Marche e la sua componente tradizionale e culturale. Abbiamo previsto poi anche specifiche commissioni per la redazione dei disciplinari di produzione, affinché le caratteristiche qualitative dei saperi della tradizione, possano essere conservate e tramandate, anche in forme innovative. La commissione incaricata ha prodotto un disciplinare di elevato profilo, che ripercorre e tiene viva l’antica tradizione di lavorazione dei metalli pregiati e delle pietre preziose, che ha preso avvio nelle Marche con i Piceni, sin dal tempo degli Etruschi”.

“L’esigenza di realizzare un vero e proprio disciplinare a cui attenersi nelle varie fasi delle lavorazioni, era stata espressa dalle associazioni di categoria - Prosegue l’assessore - Per la formazione della commissione la Regione ha guardato a istituti professionali e d’arte, oltre che alle associazioni di settore. Il disciplinare ha lo scopo di tutelare e salvaguardare una tradizione storica artigiana, tipica delle Marche, qualificandola nel contesto produttivo attuale, sempre più orientato allo sviluppo delle moderne tecnologie.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oro e gioielli, arriva il disciplinare a difesa del “Made in Marche"

AnconaToday è in caricamento