rotate-mobile
Economia

Qualità della vita: Ancona crolla al 49mo posto

Uscita la classifica condotta dal Sole 24 Ore sulla vivibilità nelle 107 province italiane: giù Ancona (che perde 24 posizioni) e Macerata (sotto di 26). Ascoli sale di 2, ma è 72esima

Secondo la 22esima edizione della ricerca pubblicata sul Sole 24 Ore di oggi, nelle Marche la qualità della vita si è abbassata.
In particolare, Macerata e Ancona registrano un vero e proprio crollo. Macerata scende infatti di 26 punti piazzandosi 38esima (era 12esima), mentre Ancona perde 24 posizioni e diventa 49esima (era 25esima).
Se Atene piange, Sparta non ride: migliora Ascoli Piceno salendo di 2 punti, ma attestandosi in  72esima posizione.

L'indagine del prestigioso quotidiano economico è stata condotta attraverso le statistiche più recenti, per mettere a confronto la vivibilità nelle 107 province italiane. Sei le aree prese in considerazione: Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi/ambiente/salute, Popolazione, Ordine pubblico e Tempo libero. Quest'anno la provincia più vivibile è Bologna, mentre la maglia nera è toccata a Foggia.

Il nostro capoluogo era finito anche nel mirino dell’associazione Save The Children, che aveva denunciato la scarsa qualità dell’aria.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita: Ancona crolla al 49mo posto

AnconaToday è in caricamento