Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Aeroporto Sanzio: bilancio sano e numeri da record con le nuove rotte

Aumenta nel 2011 il traffico di merci e passeggeri dello scalo dorico. Al via le nuove rotte per Mosca, Stoccolma, Catania e Olbia. L'obiettivo: raggiungere quota 700 mila passeggeri

E' stato un 2011 da record per l'aeroporto Raffaello Sanzio di Falconara. Merci e passeggeri hanno segnato, infatti, un incremento di oltre il 17%. Ma nel 2012,  l'Aerdorica, la società che getisce lo scalo dorico, punta ancora più in alto. L'obiettivo è  raggiungere  quota 700 mila passeggeri (+15,3%) e oltre 7,5 milioni di kg di merci. A trainare il flusso merci e passeggeri saranno le nuove rotte verso Mosca, Stoccolma, Catania e Olbia e il nuovo deposito cargo per Ups che, con Dhl e Fedex, pone lo scalo al quinto posto in Italia.

Ma non solo. L'azienda punta ad aprire nel 2013 anche un centro commerciale. "Vogliamo crescere ancora - ha detto il presidente Cleto Sagripanti - durante un incontro con i giornalisti cui ha partecipato anche Ugo Calzoni, membro del Cda in cui sono stati illustrati i rsultati dello scalo che genera una ricchezza per il territorio di 66,2 milioni di euro e che negli ultimi anni ha uontato su nuovi voli per attrarre ricavi e margini.
 
Il "90% delle scelte è stato di successo". Un esempio è l'alto fattore di riempimento dei voli per Madrid (76,6%) e Siviglia (80,1%). La gestione corrente è positiva e l'azienda è sana", ha dichiarato  il direttore generale Marco Morriale, illustrando le mosse per il 2012 che dovrebbero consegnare le nuove rotte entro l'estate. Tra qualche mese, ha ipotizzato Sagripanti, dovrebbe chiudersi la complessa trattativa per l'acquisto, da parte del magnate argentino di origine armena Eduardo Eurnekian, di quote sociali (25-30%). Il tutto potrebbe anche portare a una ricapitalizzazione sociale. Dopo la due diligence gli emissari di Eurnekian stanno ancora negoziando. E nel caso non andasse in porto, secondo Sagripanti, saranno i soci a dare il "giusto supporto" all'azienda per "investimenti che daranno frutti".
 
PASSEGGERI - Il totale di 20 destinazioni hanno fatto registrare un aumento del 25% sui voli internazionali e 16,15 sui nazionali. Anche i movimenti sono saliti a 15.995 rispetto (+4,9%). Incrementi record per Tirana (+81%) e Trapani (+59,4). Aerdorica, ha riferito Morriale, guarda anche a rotte verso Berlino e Amsterdam oltre ad un rafforzamento per Parigi. Le nuove rotte, tra cui Stoccolma e Mosca, concertate con l'assessorato regionale al turismo, serviranno anche in chiave di rafforzamento dell'offerta turistica delle Marche. Per Mosca l'azienda sta lavorando con Aeroflot a collegamenti di linea. Si stanno valutando anche eventuali slot per Linate (Milano).
 
INVESTIMENTI - Quelli totali in corso ammontano a 9,2 milioni di euro (2,5 milioni di fondi Fas e 7,7 milioni autofinanziati). Per il nuovo magazzino Ups di oltre 1.500 metri quadrati sono stati spesi 1,7 milioni di euro. Ma Aerdorica punta anche a investimenti non prettamente aeroportuali, e cioè a costruire vicino all'aeroporto un centro commerciale composto da un Outlet e una galleria di negozi. Un polo che possa attirare turisti anche per shopping in una giornata, hanno spiegato Sagripanti e Morriale, e accrescere l'attrattiva turistica. L'obiettivo è realizzare la struttura entro l'anno e aprirla a marzo 2013. Per la parte outlet ci si affiderà alla San Marino Factory Outlet per ospitare grandi brand marchigiani e non.
 
ANDAMENTO ECONOMICO - Il risultato d'esercizio, non quantificato perché il bilancio non è stato ancora approvato, sarà positivo anche nel 2011. I ricavi hanno superato i 13 milioni di euro con margine operativo lordo di 2,6 milioni di euro. In crescita oneri finanziari (583 mila euro) e debiti con i fornitori, stabile quelli con le banche (dovrebbero assestarsi vicino ai 10 milioni di euro). Gli oneri, ha spiegato Morriale, derivano dalla ristrutturazione dei mutui per portarli da breve a lungo termine e ai tassi crescenti. Mentre l'indebitamento deriva soprattutto dalla maggiore difficoltà per i clienti (6,6 milioni di euro i crediti totali) che allungano i tempi dei pagamenti e che ricadono anche sui fornitori di Aerdorica.
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto Sanzio: bilancio sano e numeri da record con le nuove rotte

AnconaToday è in caricamento