Venerdì, 18 Giugno 2021
Economia

Ad Ancona la cassa integrazione aumenta ancora: +6milioni di ore

Vilma Bontempo, segretaria Cgil Ancona: "Ogni anno sentiamo parlare di ripresa: già nel 2012 si diceva che si era fuori dalla crisi. I dati di oggi invece confermano un andamento ancor più negativo rispetto al 2012"

Dai dati resi noti dall’INPS ed elaborati dall’IRES CGIL Marche emerge che le ore di CIG richieste ed autorizzate in provincia di Ancona a dicembre 2013 sono state 1,6 milioni, di cui 704mila ore di Cassa integrazione ordinaria, 789mila di CIG straordinaria e 132mila di Cassa in deroga.

Rispetto a dicembre 2013 si ha una riduzione del 7,5%, ma se consideriamo il monte ore cumulato per il periodo “gennaio-dicembre” quest’anno si registra un incremento di circa il 40% rispetto al 2012: + 5,9 milioni di ore.

Di seguito, le tendenze per le componenti della CIG nel periodo “gennaio-dicembre”:

•    La CIG ordinaria è complessivamente più che raddoppiata da gennaio a dicembre rispetto allo stesso periodo del 2012. Gli incrementi sono consistenti in tutti i settori. I volumi più importanti riguardano il settore del mobile (+68,9; 648mila ore nel 2013), della meccanica (5,5 milioni di ore nel 2013), della chimica (411mila ore nel 2013), delle calzature (78mila ore nel 2013). Rispetto all’inizio della crisi le ore di CIG ordinaria sono raddoppiate.
•    La CIG straordinaria diminuisce complessivamente nel 2013 del 3,3% (meccanica -13,7%, 4,3ml di ore nel 2013) ma nei principali settori si rilevano incrementi: nel mobile (+13,8%, 442mila ore nel 2013), nella chimica in cui il monte ore è quadruplicato nel 2013 rispetto al 2012 (424mila ore nel 2013). Rispetto all’inizio della crisi le ore di CIG straordinaria sono raddoppiate.
•    La CIG in deroga aumenta complessivamente del 15,9% nel 2013 rispetto al 2012. Risulta in calo la CIG in deroga nei settori della meccanica (-10,3%, 954mila ore nel 2013) e della chimica (-15,3%, 86mila ore nel 2013) mentre aumenti si osservano per il settore del mobile (+8%, 282mila ore nel 2013) e delle calzature (+19,7%, 54mila ore nel 2013). Rispetto all’inizio della crisi le ore di CIG in deroga sono decuplicate.

“Ogni anno sentiamo parlare di ripresa – dichiara Vilma Bontempo, segretaria Cgil Ancona- ; già nel 2012 si diceva che si era fuori dalla crisi. I dati di oggi invece confermano un andamento ancor più negativo rispetto al 2012 e soprattutto  il dato della cig ordinaria e in deroga dimostra che i fatturati delle imprese non crescono poiché non c’è domanda. Dato il contesto, se non vengono rifinanziati gli ammortizzatori in deroga, avremo un ulteriore incremento dei licenziamenti con la conseguente impennata della disoccupazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Ancona la cassa integrazione aumenta ancora: +6milioni di ore

AnconaToday è in caricamento