rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Economia

Piccole e medie imprese (non alimentari), la Regione assegna fondi per l'acquisto di merci: come chiederli

La Regione Marche assegna contributi alle imprese commerciali del settore non alimentare per l’acquisto di merci. La Giunta regionale ha approvato oggi i criteri di emanazione del bando riservato alle micro e piccole imprese

 ANCONA - La Regione Marche assegna contributi alle imprese commerciali del settore non alimentare per l’acquisto di merci. La Giunta regionale ha approvato oggi i criteri di emanazione del bando riservato alle micro e piccole imprese. A disposizione ci sono 200 mila euro che aiuteranno le piccole attività a rifornire i propri magazzini. Il provvedimento è stato condiviso con le associazioni di categoria. Rappresenta una prima misura attuativa del programma di utilizzo delle risorse destinate al commercio per il 2022. Nelle prossime settimane la Giunta regionale approverà i criteri e le modalità di tutto il programma attuativo per il commercio che riguarderà sia le attività commerciali no food che food, e le attività di somministrazione di alimenti e bevande.

«La delibera assunta dalla Giunta regionale risponde a esigenze del settore commerciale che sconta ancora l’emergenza sanitaria da Covid-19, con le restrizioni nazionali dovute al lockdown e il conseguente calo dei consumi – afferma l’assessore al Commercio Andrea Antonini – La chiusura e le limitazioni delle attività hanno determinato una contrazione della liquidità aziendale per le spese correnti e gli investimenti. Una situazione che mette in evidenza la necessità di attuare una strategia di rafforzamento del tessuto produttivo regionale attraverso un aiuto economico in grado di sostenere le imprese. Il bando che verrà emanato è una risposta concreta e attesa alle esigenze del commercio non alimentare in sede fissa».

Il contributo rappresenta un’agevolazione una tantum, a fondo perduto, parametrato al 10% dell’importo delle merci acquistate inerenti l’attività di vendita dell’esercizio commerciale. Verrà assegnato, in base all’ordine di graduatoria, alle imprese commerciali con minore volume di affari rispetto all’annualità 2021 sulla base delle risorse disponibili, fino a esaurimento del fondo. In caso di parità si terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo delle richieste e, a parità ancora in corso, all’impresa che ha sostenuto l’investimento maggiore nell’acquisto delle merci. Il bando sarà visibile al seguente link wwwcommercio.marche.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccole e medie imprese (non alimentari), la Regione assegna fondi per l'acquisto di merci: come chiederli

AnconaToday è in caricamento