menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri ad Ancona - Foto di repertorio

Carabinieri ad Ancona - Foto di repertorio

Decine di multe da Natale all'Epifania, tra chi vuole pulire l'auto e chi fa spesa a mezzanotte

Carabinieri impegnati nei controlli del territorio in zona rossa per verificare il rispetto delle norme anti contagio. Nel periodo natalizio sono state diverse le persone multate

Durante le ultime festività appena trascorse i carabinieri della compagnia di Ancona hanno intensificato l’attività di controllo del territorio con l'obiettivo di vigilare sul rispetto delle regole di contrasto alla diffusione del Covid-19 imposte dal decreto ministeriale. Nonostante si sia complessivamente registrato un comportamento rispettoso delle regole da parte degli anconetani, sono state 30 le persone multate per l'insussitenza di reali necessità allo spostamento o per il mancato uso della mascherina. 

Scuse bizzarre e confusione generalizzata: durante le festività non sono mancati i casi di chi, in barba ai controlli delle forze dell'ordine, ha deciso di uscire senza preoccuparsi di seguire le regole. Nello specifico, la notte di Santo Stefano un uomo è stato fermato dai militari a mezzanotte. Alla richiesta di fornire una giustificazione lui ha detto di dover andare a prendere il latte. Eccentriche spiegazioni anche per un automobilista che ha detto di trovarsi in strada perché aveva necessità urgente di pulire le ruote della sua automobile. Il giorno di Natale, invece, alle 17,30 due donne sono state fermate in via XXIX Settembre mentre passeggiavano senza mascherina e, sempre in quei giorni, i carabinieri hanno multato un uomo che passeggiava serenamente con la sua bici in piazza XIV novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento