rotate-mobile
Cronaca

«Tony bong» e gli insulti alla polizia: il writer tifoso denunciato per imbrattamento

Scoperto il giovane autore delle scritte al parcheggio di via Vallemiano. Erano stati i residenti a dare l'allarme

ANCONA – Una serie di scritte con la vernice rossa imbrattano i muri e i piloni del parcheggio che si trovano proprio sotto il ponte dell'asse nord-sud, nel quartiere di via Vallemiano. L'autore, per sua stessa ammissione, come riportato dalle forze dell'ordine, è un ragazzo anconetano di 23 anni. A scoprirlo sono stati i poliziotti delle Volanti intervenuti nella notte tra venerdì e sabato dopo essere stati WhatsApp Image 2022-02-26 at 13.59.50-2allertati da una chiamata dei residenti. Dopo una breve ricerca hanno trovato il writer ancora intento a “decorare” i muri della zona. Aveva pitturato il cemento con frasi goliardiche e di gaudio per l'arrivo del magnate asiatico Tony Tiong e all'uso di droghe leggere, ma anche insulti alla polizia, offese alla Digos e parole d’odio contro le donne.

Il giovane, sentito dagli uomini delle Volanti, non avrebbe provato a giustificarsi in alcun modo e, anzi, avrebbe ammesso le sue colpe addossandosi tutte le responsabilità. Gesto goliardico o meno, per il ventenne è scattata una denuncia d’ufficio per deturpamento e imbrattamento di edifici pubblici. 

Nel parcheggio sottostante il cavalcavia della Ricostruzione di scritte come queste se ne trovano parecchie. Oltre alla sporcizia e alle deiezioni lasciate a terra. Nonostante le telecamere, questa zona non è nuova a episodi di vandalismo e, peggio, di violenza. Quattro mesi fa, infatti, era avvenuta una violenta rissa tra persone di origine rumena. In tre erano finiti al pronto soccorso. A scatenare il parapiglia era stato l'abuso alcolico insieme ad un regolamento di conti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Tony bong» e gli insulti alla polizia: il writer tifoso denunciato per imbrattamento

AnconaToday è in caricamento