Cronaca

Salesi: volontarie in visita dalla lontana Siberia

Una delegazione di volontarie della Buratia, una regione della Siberia centro-meridionale, al confine con la Mongolia, ha fatto visita all'ospedale materno infantile Salesi

Le volontarie russe con le Patronesse e il dottor de Benedictis

Niente può essere dato per scontato. Soprattutto quando delle volontarie della Buratia (regione della Siberia centro-meridionale, al confine con la Mongolia) fanno visita all'ospedale materno infantile Salesi - attraverso l'associazione Filomondo di Ancona rappresentata da Barbara Raponi - per conoscere il sistema sanitario nazionale e rimangono a bocca aperta quando scoprono che in Italia i farmaci per curare un malato oncologico non sono a pagamento.

C'è stato stupore reciproco quando le associazioni del Salesi (Genitori, Ambalt, Ambac, Raffaello, Fanpia, diabete, “Progetto Lettura”), coordinate dalle Patronesse, e le volontarie della Buratia hanno messo a confronto le loro realtà di assistenza ai bambini malati. Soprattutto nei confronti di quelli oncologici, che nella regione della Siberia sono 36 ogni anno, 35-40 nelle Marche. Se il numero è simile, il trattamento è diametralmente opposto. In Siberia per riuscire a curare un bambino le volontarie devono “appellarsi” a una raccolta fondi, sperare in qualche benefattore, o rientrare in classifiche statali per ottenere un piccolo e parziale contributo governativo.

Particolarmente significativo è stato lo scambio di domande che il primario del pronto soccorso e della pediatria Fernando Maria de Benedictis e le volontarie si sono rivolte per comprendere meglio il trattamento dei malati oncologici, considerando che in Siberia ci sono anche problemi di approvigionamento dei farmaci.

Al termine della visita a cui ha preso parte per l'ospedale Salesi Emma Capogrossi, responsabile Urp, e molte delle Patronesse guidate dalla presidente Milena Fiore, gli ospiti del Salesi hanno regalato alle volontarie della Buratia dei disegni sul tema “Il mondo in cui vorresti vivere” che saranno poi pubblicati in un album uniti a quelli di tanti altri bambini di tutto il mondo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salesi: volontarie in visita dalla lontana Siberia

AnconaToday è in caricamento