Cronaca

Marche: voli charter dalla Scandinavia per destagionalizzare il turismo

Il primo volo proveniente da Oslo atterrerà il prossimo 8 settembre. Per i turisti sono previsti pacchetti vacanza. Spacca: "Destagionalizzare con un turismo declinato al plurale"

Atterrerà ad Ancona l'8 settembre alle 14.30 il primo volo charter proveniente dalla Scandinavia, precisamente da Oslo. Si tratta di un aeromobile B737 da 148 posti. Saranno 35 i voli charter nel mese di settembre da e per Oslo, Helsinki e Stoccolma. Nel mese di ottobre invece, fino al 13 novembre, saranno operati dalla compagnia aerea lituana Small Planet altri 57 voli con un A320 da 180 posti. Il tour operator Tour Bonusfly del gruppo Unygroup  prevede circa 7.500 passeggeri in arrivo che pernotteranno 3-4 o 7 notti nella nostra regione. Per questo motivo sono stati pensati dei pacchetti vacanza che avranno base in alberghi di Pesaro e Gabicce. Ad esempio, per i voli in arrivo di pomeriggio si prevede il 1° giorno, l'apertura serale di Palazzo Mosca, sede dei musei civici di Pesaro, con una visita guidata e animata accompagnata da aperitivo di benvenuto. Il 2° giorno prevede visita ad Urbino con la casa di Raffaello e San Marino. Il terzo giorno sarà la volta di Loreto arricchita dalla visita Cantina nell'area di Ancona/Jesi. Il quarto giorno, prima di ripartire non  può mancare una visita a Gradara. Per i gruppi invece che soggiornano 4 notti si aggiunge un' escursione di un'intera giornata ad Assisi, mentre quelli che soggiornano una settimana si aggiunge Assisi, Roma e Napoli. L'aeroporto delle Marche cresce e diviene una piattaforma logistica determinante sia per le attività imprenditoriali sia per il turismo. Proprio per questo  motivo, la Giunta ha approvato una proposta di legge per una variazione di bilancio che sposterà un milione di euro sullo scalo.

«Il provvedimento è un sacrificio necessario se vogliamo un hub che ci permetta di rivolgerci e operare sui mercati internazionali» dichiara il governatore Spacca. Questa cifra servirà per coprire debiti pregressi riferiti alla precedente gestione, mentre risulta in equilibrio l’esercizio corrente. Il mese di agosto è caratterizzato da un segno positivo sia per i passeggeri che per la merce e la posta. Spacca auspica che entro fine anno ci sia una manifestazione di interesse vincolante con conseguente ingresso di un nuovo socio che possa garantire una iniezione di nuove risorse. Attualmente sono in corso trattative con più soggetti.
Benché non sia ancora finita, con una stagione estiva così disastrosa dal punto di vista meteorologico, è tempo di tirare i primi bilanci.

«Dalle prime stime effettuate, non ancora definitive, ma attendibili, a giugno il calo degli arrivi è stato del 3%. Una situazione che si è ripetuta a luglio. Agosto è andato meglio e adesso si spera in un buon settembre- commenta Gian Mario Spacca-.  La situazione è particolarmente pesante, soprattutto per gli operatori balneari, mentre dati più positivi si riscontrano sul fronte del turismo culturale ed enogastronomico dell’entroterra. Per questo è importante destagionalizzare, insistendo sul turismo declinato al plurale con offerte variegate in grado di attrarre target diversi».

Dunque, portare turisti nelle Marche tutto l'anno e non solo d'estate, con la collaborazione dei tour operator e delle agenzie nei Paesi che si dimostrano interessati al territorio. Per quanto riguarda poi le seconde case, sono circa 85mila gli alloggi utilizzati nel 2013 che hanno garantito 6,8 milioni di presenze.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche: voli charter dalla Scandinavia per destagionalizzare il turismo

AnconaToday è in caricamento