Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Alluvione, OIPA Ancona: “Voci sulle nutrie, ma sono prive di fondamento”

Massimiliano Stampella: “Abbiamo contattato il dottor Samuele Venturini, biologo di livello nazionale, il quale ci ha chiarito le cause dell'alluvione e il ruolo degli animali”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Dopo le forti piogge sulle nostre zone e soprattutto a Senigallia, sono circolate voci sulle nutrie che vivono in quei luoghi, ritenute responsabili dei danni che hanno causato l’esondazione. Teniamo a precisare che queste accuse sono, secondo noi, infondate. Abbiamo contattato immediatamente il biologo di livello nazionale Samuele Venturini, il quale ci ha chiarito le cause dell'alluvione, come da articolo allegato al presente comunicato stampa, che vi preghiamo di leggere con attenzione:

“Dunque, in merito all'evento e alle colpe imputate agli animali, da biologo spesso chiamato in causa anche per questi responsi, posso dire che a tutt'oggi tutte le alluvioni avvenute sono da imputarsi ad avvenimenti meteorologici di grossa portata, ma soprattutto alle condizioni precarie cui versano i nostri corsi d'acqua. Spesso si ha una forte mancanza di manutenzione, a causa della cementificazione e dell'eccessivo sfruttamento del suolo, o di una ingente trascuratezza generale. A questo aggiungiamo una inadeguata sorveglianza dei vari argini e pulizia dei letti dei fiumi. Le tane degli animali in contesti di degrado come questi possono diventare una concausa o una conseguenza (NON LA CAUSA) degli smottamenti presenti solo in determinati punti (dove è presente la tana) aumentando la probabilità di straripamento delle acque.
Ma le tane degli animali sono visibili se ci fosse una corretta manutenzione, ma sarebbero innocue se gli argini fossero piantumati e venissero rispettati i parametri di riqualificazione fluviale. Dare colpe tutte da dimostrare agli animali significa semplicemente nascondersi dietro un dito e mancare di rispetto alle persone che sono state colpite da questo evento”.

Dott. Samuele Venturini

Massimiliano Stampella, delegato OIPA ANCONA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, OIPA Ancona: “Voci sulle nutrie, ma sono prive di fondamento”

AnconaToday è in caricamento