Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Covid, il virologo marchigiano: «Su torri 5g teorie degne di chi crede Elvis vivo»

Questo il commento del virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta

ANCONA - "Pare che le menti eccelse secondo cui i vaccini sono pieni di metalli pesanti, il cancro si cura con l'urinoterapia, Elvis Presley è vivo (mentre Paul McCartney è morto, nel 1966, per essere precisi), ora si siano convinte che le torri 5G diffondono Sars-CoV-2". Ebbene, "ogni preoccupazione che il mondo possa presto rimanere a corto di imbecilli sembra francamente infondata", commenta il virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta.

Marchigiano d'origine, lo scienziato ricorre a un termine del dialetto natio per rendere l'idea: "Nanociambotti di tutto il mondo, unitevi", scrive sulla sua rubica social 'Pillole di ottimismo', richiamando il termine 'ciambotto' che significa stupido. "La battuta viene spontanea", spiega, "perché oggi ho ricevuto la bellezza di tre email - da Bethesda, Ancona, e Bordeaux - in cui si racconta come stia prendendo molto piede questa nuova teoria" su Covid e torri 5G. Non solo. "Rimanendo in tema di vette dell'ingegno umano - aggiunge Silvestri - mi hanno pure segnalato che l'ex-medico che nel 1996 scrisse un libro per dimostrare che l'Aids non esiste adesso ha scritto un lungo articolo in cui spiega che Covid-19 è una malattia inventata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, il virologo marchigiano: «Su torri 5g teorie degne di chi crede Elvis vivo»

AnconaToday è in caricamento