Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Carezze hard al corso di formazione, tutor a processo per violenza sessuale. «È un equivoco, facevo solo come Patch Adams»

Rinviato a giudizio un 64enne che avrebbe palpeggiato una donna anconetana nell’azienda dove lavora

ANCONA - Lui dice di essere un provocatore, che era nel suo ruolo, vedere e approfondire gli stati emotivi e fare anche le coccole ai dipendenti dove era chiamato a fare corsi di formazione illuminato dalla teoria di Patch Adams, il medico clown che cura i malati anche con l’umorismo. Per lei, dipendente di una azienda che opera in campo alimentare quelli erano stati approcci spinti non desiderati tanto da spingerla a denunciarlo alla polizia. Andrà a processo per violenza sessuale un tutor di 64 anni, pesarese, che durante l’esito di alcuni test formativi avrebbe allungato le mani su una 46enne anconetana per accarezzarle le gambe e le parti intimi contro la sua volontà. L’uomo, difeso dall’avvocato Mauro Mengucci, è stato rinviato ieri a giudizio per violenza sessuale dalla gup Francesca De Palma. Il processo si aprirà il 5 ottobre 2023. La donna si è costituita parte civile con l’avvocato Laura Versace.

I fatti contestati sono accaduto a fine agosto del 2021. La 46enne era entrata nella sala riunioni dell’azienda dove lavora dove il tutor avrebbe dovuto analizzare le risposte ad un test che faceva parte di un corso di formazione per il lavoro. Quando sono rimasti soli l’uomo avrebbe iniziato a palpeggiarla, le gambe fino all’inguine. Poi le avere toccato il sedere e l’avrebbe abbracciata sollevandola da terra dicendole che erano coccole e doveva rilassarsi. Dopo qualche giorno, superato lo choc la 46enne si era rivolta alle forze dell’ordine confidandosi con una amica. Il tutor nega i fatti parlando solo di procedure previste per il ruolo che aveva. Credeva nella teoria dei sorrisi e degli abbracci del medico clown. «Un equivoco, facevo solo come Patch Adams».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carezze hard al corso di formazione, tutor a processo per violenza sessuale. «È un equivoco, facevo solo come Patch Adams»
AnconaToday è in caricamento