Il compagno la picchia e le rompe la mandibola, in casa il figlio di neanche 1 anno

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno fermato l'uomo e soccorso la donna. Per lui aperte le porte del carcere

foto di repertorio

Picchia la compagna fino a spaccarle la mandibola, lei chiama i carabinieri e l'uomo viene arrestato. Paura ieri sera in un appartamento di Monte San Vito dove una donna di 30 anni ha chiamato i militari chiedendo un disperato aiuto. 

La giovane, mamma di un bambino di neanche un anno, ha chiesto l'arrivo dei carabinieri perchè il suo compagno, 30enne anche lui, l'aveva picchiata fino a romperle la mandibola. Dal racconto della donna non era la prima volta che l'uomo la picchiava e questa volta ha scelto di denunciare e chiedere aiuto. Il compagno è stato arrestato e portato a Montacuto in attesa della convalida della misura pre-cautelare, richiesta dal Pubblico Ministero della Procura di Ancona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Nell'auto una spesa per più di mille euro, polizia chiede e loro danno risposte diverse

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento