Cronaca

Segrega l'ex compagna in un hotel, poi la violenza: arrestato dopo aver tentato la fuga

L'uomo, raggiunto dai carabinieri, per sottrarsi alla cattura si era nascosto nell’abitazione di alcuni suoi conoscenti

Foto di repertorio

Aveva segregato l'ex compagna di 56 anni all'interno di un hotel, impedendole di uscire con violenze verbali e fisiche. A finire in manette un 39enne di Ancona che ora dovrà rispondere di sequestro di persona, atti persecutori e lesioni aggravate

Secondo le indagini da parte dei carabinieri, la relazione affettiva tra i due si era incrinata a causa dell’atteggiamento fin troppo geloso dell'anconetano. Lo scorso settembre, in occasione di un incontro chiarificatore, dopo una lite per futili motivi, il 39enne aveva convinto la donna a recarsi in un hotel, nei pressi della stazione ferroviaria di Ancona, dove con violenze verbali e fisiche l'aveva costretta a rimanere nella stanza dell’albergo per l’intera notte. Il giorno successivo la donna, approfittando di un momento di distrazione, era riuscita ad allontanarsi e raggiungere in autobus la propria abitazione.   

Soccorsa da alcuni suoi conoscenti, la 56enne è stata poi portata in ospedale dove i medici le avevano riscontrato le violenze. Inoltre i militari hanno accertato che la donna, nel corso della relazione, aveva dovuto subire anche maltrattamenti di natura psicologica. L’uomo è stato rintracciato dai carabinieri mentre tentava di nascondersi nell’abitazione di suoi conoscenti a Chiaravalle ed è stato arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segrega l'ex compagna in un hotel, poi la violenza: arrestato dopo aver tentato la fuga

AnconaToday è in caricamento