Vino, i marchigiani al Premio Qualità Italia alla conquista della stella

Quarta edizione del concorso enologico e termini prorogati al 15 giugno per partecipare. Grandi realtà e piccoli produttori all'esame della giuria

Dai piccoli produttori alle grandi realtà in forza a rappresentare i variegati territori italiani al Concorso Enologico Premio Qualità Italia 2018. «La partecipazione di quest’anno è veramente sorprendente - ci dice Mauro Pallini direttore della Scuola Leonardo organismo autorizzato all’organizzazione del concorso – ci aspettavamo una buona risposta dai produttori che invece è stata ottima. In molti ci hanno chiesto più tempo e quindi abbiamo prorogato le iscrizioni al 15 giugno per arricchire ancor più la partecipazione da ogni parte d’Italia». Sul sito www.premioqualitaitalia.org sono disponibili tutte le informazioni utili per l’iscrizione e l’invio dei campioni. La quarta edizione del Premio Qualità Italia si preannuncia di alto profilo grazie al credo che i partecipanti ripongono nella manifestazione per serietà ed interesse commerciale anche per le numerose iniziative che la Scuola Leonardo organizza nel tempo permettendo ancor più visibilità ai produttori che partecipano al concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Obiettivo della Scuola Leonardo è quello di custodire la genuinità del Concorso, giunto alla quarta edizione, con crescenti apprezzamenti da parte di tutti coloro che danno vividamente il proprio contributo, dai partecipanti con i propri campioni agli enologi per le commissioni di degustazione, dal Ministero per la continua e rinnovata fiducia, alla stampa, alla Rai, ai sostenitori e collaboratori tecnici. «Siamo soddisfatti dei risultati in termini di partecipazione e di qualità dei vini a concorso - continua Pallini – segnale inequivocabile della crescita culturale e professionale di produttori ed enologi, come testimoniano i successi dei vini italiani nel mondo. Il concorso vuole dare un contributo per porre in evidenza ed esaltare le caratteristiche qualitative dei vini a concorso nella varie categorie IGT, DOC, DOCG, Frizzanti, Spumanti VSQ e Passiti». Appuntamento alle degustazioni dei giorni 20, 21, 22, 23 Giugno 2018 e alla cerimonia di premiazione del 14 Luglio 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento