menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di reperetorio

foto di reperetorio

La svolta dei calici, boom di enoteche nelle Marche: ecco dove ce ne sono di più

Una crescita del 12,8% in cinque anni (dal 2012 al 2017) per le enoteche delle Marche con la presenza di 167 “Oasi del vino” in tutta la regione

Una crescita del 12,8% in cinque anni (dal 2012 al 2017) per le enoteche delle Marche con la presenza di 167 “Oasi del vino” in tutta la regione. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti e della Camera di commercio di Milano dalla quale si evidenzia la crescente attenzione alla qualità negli acquisti di vino che è diventato una espressione culturale da condividere con amici e parenti.

Tra le province è quella di Ancona, con 57, a guidare la classifica delle presenze sul territorio seguita da Pesaro Urbino (35), Macerata (31), Ascoli (25) e Fermo (19). Il Fermano è l’area con il più alto incremento percentuale (35,7%) mentre se guardiamo ai singoli punti vendita in testa c'è Pesaro Urbino (+6). L’incremento delle Marche è in linea con il dato nazionale (+13%) dove "forte – precisa la Coldiretti – è la presenza femminile con le donne alla guida di più di una enoteca su quattro (27%) mentre il 12% delle sono gestite da giovani".

Una tendenza che conferma una decisa svolta verso la qualità con il vino che è diventato l’emblema di uno stile di vita lento, attento all’equilibrio psicofisico che aiuta a stare bene con se stessi, da contrapporre all’assunzione sregolata di alcol. Lo dimostra – precisa la Coldiretti - il boom dei corsi per sommelier, ma anche il numero crescente di giovani ci tiene ad essere informato sulle caratteristiche dei vini e cresce tra le nuove generazioni la cultura della degustazione consapevole con la proliferazione di wine bar e un vero boom dell’enoturismo. È in atto una rivoluzione sulle tavole degli italiani con i consumi di vino che dopo aver raggiunto il minimo a 33 litri pro capite nel 2017 hanno invertito la tendenza con un aumento record degli acquisti delle famiglie del 3%, trainato dai vini Doc (+5%), dalle Igt (+4%) e degli spumanti (+6%) mentre calano gli acquisti di vini comuni (-4%)».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, un contagio a scuola: due classi in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento