Cronaca Montecarotto

Finta rapina per rubare un carico di vini, padre e figlio a processo: una condanna

Appropriazione indebita e simulazione di reato le accuse contestate. Avrebbero fatto sparire merce per un valore di 24mila euro

MONTECAROTTO - Dovevano portare un carico di vini fino all’Interporto di Bologna dove avrebbero raggiunto poi l’Inghilterra ma durante il tragitto padre e figlio, titolari di una ditta di trasporti, si sono rivolti alle forze dell’ordine. “Ci hanno rapinato l’autocarro”. Dentro c’era tutto il carico della consegna: 24mila euro di bottiglie. Indagando sul caso però i carabinieri hanno scoperto che era tutto un bluff. Con l’accusa di appropriazione indebita e simulazione di reato padre e figlio, 65 anni il primo e 45 anni il secondo, pugliesi, sono finiti a processo davanti alla giudice Francesca Grassi. Ieri è stato condannato il figlio ad un anno e otto mesi di reclusione. Il padre fa la messa alla prova.

I due avevano preso il carico il 14 ottobre del 2019, vini della ditta Terre Cortesi Moncaro Srl. Ad ordinare la partita di vini era stata una società inglese e il carico era diretto in Inghilterra. Prima di farlo arrivare all'interporto di Bologna però erano cambiati diversi trasportatori che di volta in volta avevano delegato ditte più specializzate. Arrivata all'ultima ditta, quella di padre e figlio, l’intoppo e la rapina stando alle accuse. Dalle indagini però non c'è stata traccia della rapina così l'ipotesi accusatoria che avevano finto tutto per tenersi le bottiglie. Accuse sempre rigettate dai due imputati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finta rapina per rubare un carico di vini, padre e figlio a processo: una condanna
AnconaToday è in caricamento