Cronaca

Numana: “Macché usurai: i truffati siamo noi”

Con una nota avallata dal legale si difendono le due persone coinvolte nella vicenda accorsa a Numana, ribaltando le accuse contro l'imprenditore che li ha denunciati

Con una nota avallata dal legale si difendono le due persone coinvolte nella vicenda accorsa a Numana, V.R. e C.C.G., residenti nell'ascolano, ribaltando le accuse contro l’imprenditore che li ha denunciati:

“Si è  presentato presso gli uffici dell’Azienda presso la quale io lavoro, alla guida di una potente Jaguar ultimo modello che non lascia di certo presagire difficoltà economiche da lui dichiarate, millantando fiducia presso vari Istituti Bancari e conoscenze con funzionari e dirigenti bancari. A fronte di tali conoscenze, il signore ha preteso un regolare assegno bancario, […] il quale per un  importo totale riferito alle sue competenze per prestazioni lavorative e di intermediazione, pari ad € 4000, rilasciava ricevuta firmata su carta semplice per il solo importo di € 2500, ovviamente  il  tutto è ampiamente ( con copie )  documentabile e già in possesso della Stazione Carabinieri di San Benedetto del Tronto.
Trascorsi tre mesi, non avendo avuto nessun beneficio dei tanti illustrati e promessi dal signor **, l’azienda ha giustamente richiesto e preteso il rimborso della somma ingiustamente richiesta ed anche incassata, ricevendo come sola risposta un’aggressione fisica ( regolarmente denunciata e refertata in data 25.05.2012 ) da parte del signor ** e due loschi individui suoi amici. Per concludere poi venerdì 23 novembre, data in cui fortuitamente ho avuto la disgrazia di incontrare il “ signore” in questione ed essere ancora aggredito verbalmente e fisicamente ( con testimoni presenti ed intervento relazionato da parte del nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Fermo ), il quale ha poi provveduto a denunciare me ed il mio collega come strozzini ed usurai”

Sono in corso indagini dei Carabinieri.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Numana: “Macché usurai: i truffati siamo noi”

AnconaToday è in caricamento