menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Balconi sul mare e luci, la nuova via XXIX settembre: «Qui c'è l'identità di Ancona»

Sopralluogo al cantiere di via XXIX settembre con il sindaco Valeria Mancinelli e gli assessori Paolo Manarini, Ida Simonella e Stefano Foresi

Il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli insieme agli assessori al Porto e al Piano Strategico Ida Simonella, ai Lavori pubblici Paolo Manarini, alle Manutenzioni Stefano Foresi, ha effettuato questa mattina un sopralluogo al cantiere di via XXIX Settembre, in cui le opere previste dall'appalto sono cominciate alla fine del mese di dicembre 2020. Tempo previsto per il completamento del restyling, circa un anno, con un costo di 1 milione di euro. «Qui ci sono le origini e l'identità della città- ha detto Manarini- qui c'è l'identità di Ancona stessa». 

Il progetto

Al centro dell'idea di riqualificazione generale del lungomare si trovano i due poli monumentali: la statua di Traiano e Porta Pia, dove verranno ricavate aree di sosta grazie alle vedute che offrono verso la città e il mare. Il progetto si è concentrato sulla valorizzazione di queste aree e del percorso della passeggiata, arricchito da nuovi punti di sosta. Il Comune prevede il recupero delle pavimentazioni, il mantenimento del verde esistente ed il suo potenziamento con la piantumazione di alberi e arbusti che hanno caratteristiche di resistenza all’ambiente marino, l'installazione di nuove panchine per potenziare le aree di sosta, il rifacimento della balaustra in calcestruzzo armato considerata come un elemento ormai storicizzato ma ammalorato. Nella zona dei giardini, davanti alla Banca d'Italia, si interverrà sulla pavimentazione attraverso un intervento di recupero con l’integrazione delle lastre lesionate. Sarà inoltre realizzata una nuova pensilina per l'attesa degli autobus, con una pergola con copertura in  tetto vegetale. Si procederà, infine, alla risistemazione dell'illuminazione della statua. Lungo il percorso verso Porta Pia, in tutto circa 800 metri, sarà riqualificata l’intera balaustra fino alla zona retrostante l'arco, con l'inserimento di piccoli “balconi” sul mare: pedane dotate di una seduta con un affaccio in vetro da dove ammirare il panorama del porto, della Mole e del duomo. La balaustra andrà sistemata anche dal punto di vista delle nuove norme di sicurezza, quindi sarà ricostruita allo stesso modo, ma posizionata 15 centimetri più in alto, in modo da raggiungere l'altezza minima prevista per legge.

L’illuminazione

«L’intervento vede il coinvolgimento della Soprintendenza delle Marche, partner dell’ITI Waterfont ed è totalmente finanziato con fondi POR FESR 2014-20- scrive il Comune in una nota- mentre nella parte alta del centro storico è prevista la sostituzione dei corpi illuminanti e sono in programma nuove installazioni su via Pizzecolli, in via XXIX Settembre e nel lungomare Vanvitelli è prevista una illuminotecnica stradale e pedonale punteggiata. In via XXIX Settembre saranno eliminate le attuali tesate stradali e i pali su marciapiede (materiale che verrà comunque riusato in altri contesti della città) e saranno predisposti nuovi pali alti 9 metri per l’illuminazione stradale e pali di circa 3 metri (e con passo più serrato) per l’illuminazione della passeggiata. Anche Porta Pia sarà interessata da una nuova illuminazione della parte interna, che completerà, quindi, la recente valorizzazione illuminotecnica della facciata. Sul fronte opposto, sarà realizzata una illuminazione di accento della statua di Traiano. La nuova illuminazione del fronte mare incrementerà il numero di punti luce, ma dimezzerà i consumi elettrici annui e, quindi, le emissioni in atmosfera di CO2».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, un contagio a scuola: due classi in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento