Strada chiusa, vento forte e burocrazia rallentano i lavori: «Ma ormai ci siamo»

L'assessore Stefano Foresi replica ai residenti di via Redipuglia e li tranquillizza: la messa in sicurezza e la riapertura della via potrebbe essere questione di ore

La chiusura in via Redipuglia

ANCONA - «Sto facendo tutto per iniziare lavori già domani, non sarà un intervento lungo ma per due giorni non abbiamo potuto lavorare sulle vetrate per via del vento forte che impediva ai tecnici di arrivare al quinto piano con il cestello. Inoltre i lavori vanno assegnati con una procedura ben precisa che è in fase di ultimazione». L’assessore comunale alle manutenzioni e alla sicurezza, Stefano Foresi, tranquillizza i residenti di via Redipuglia. La strada è stata parzialmente interrotta da alcuni giorni dopo i danni che il vento ha causato ai vetri di un palazzo che ospita un asilo (GUARDA IL VIDEO).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La riapertura dei 100 metri chiusi al traffico è subordinata alla messa in sicurezza delle vetrate, così come chiesto dai Vigili del Fuoco durante il sopralluogo: «Contiamo di iniziare i lavori già domani (martedì 11 febbraio), toglieremo i vetri danneggiati dal vento e poi interverremo sul balcone con una ringhiera. Entro la serata potremmo aver già finito tutto, l’importante è iniziare. I soldi li abbiamo trovati quasi subito, il problema- spiega Foresi- è che per affidare i lavori c’è una procedura ben precisa, dobbiamo fare un certo tipo di pratiche e poi si assegna l’intervento. I tecnici stanno ultimando questa fase, speriamo che presto sia tutto a posto». L’assessore ha anche voluto ringraziare i residenti per la pazienza: «Dispiace per il disagio e ringrazio chi vive là per averlo sopportato, ma non è colpa di nessuno e non potevamo fare diversamente perché c’erano delle direttive ben precise dei vigili del fuoco». 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

  • I-Beach, la nuova App per prenotare un posto al mare: ecco come funziona

Torna su
AnconaToday è in caricamento