rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Trovata sanguinante in strada, si pensa ad un'aggressione ma non è così: «Mi sono colpita da sola con un mattone»

Aveva una ferita sul viso. Inizialmente si è pensato a un'aggressione, poi ai medici dell'ospedale ha dato una versione dei fatti molto diversa

Nessuna aggressione, ma un atto di autolesionismo. Oggi 26 aprile a Pesaro una donna di 40 anni è stata trovata per terra, in strada col volto sanguinante. Inizialmente si è pensato a un'aggressione ma dopo alcune ore la donna ha confessato di essersi ferita da sola.

L'allarme è scattato intorno alle 9 del mattino quando la donna è stata soccorsa e trasferita d'urgenza all'ospedale di Torrette ad Ancona con gravi traumi facciali. Si è anche sfiorata la tragedia quando l'eliambulanza in fase di atterraggio ha colpito con una pala un cartellone pubblicitario. Parlando con lo psichiatra dell'ospedale, la donna avrebbe ammesso di essersi procurata le ferite da sola. La donna, che sarebbe affetta da problemi psicologici, avrebbe addotto motivazioni in sostanza legate al suo lavoro e alla propria insoddisfazione. Gli agenti della Squadra mobile stanno verificando la sua versione. Al momento quindi l'ipotesi privilegiata è che non ci sia un aggressore ma che la 40enne si sia autoinferta il colpo in faccia con un mattone trovato insanguinato accanto a lei. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata sanguinante in strada, si pensa ad un'aggressione ma non è così: «Mi sono colpita da sola con un mattone»

AnconaToday è in caricamento