Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Torrette / Via Flaminia

Via Flaminia: palazzo abusivo dagli anni '50, 14 famiglie a rischio

Sono stati gli stessi inquilini a denunciare la questione negli anni '80, ed ora si sentono abbandonati dal Comune, che dopo due ordinanze di demolizione ordina solo oggi il primo sopralluogo tecnico

Giornata decisiva quella di oggi per le 14 famiglie – una sessantina di persone in tutto – che risiedono nello stabile al civico 27 di via Flaminia: l’Ufficio gestione edilizia del Comune di Ancona dovrà infatti effettuare un sopralluogo per verificare lo stato di conservazione e di sicurezza dell'immobile.

Il palazzo, costruito nel 1952 ma realizzato con un progetto difforme rispetto all'originale, è dunque un’opera abusiva, fatto scoperto e denunciato dagli stessi proprietari degli appartamenti negli anni '80, che hanno chiesto aiuto al Comune per poter esercitare il loro diritto a vivere in uno stabile a norma e in condizioni di sicurezza.  Una serie di perizie fatte svolgere dagli stessi inquilini porta alla luce i problemi di sicurezza dello stabile, soprattutto infiltrazioni di acqua piovana, che hanno compromesso l’integrità dei locali al piano terra.

Una battaglia legale – come ci ha spiegato la Dottoressa Daniela Brina dello Studio Legale Maurizio Discepolo, che rappresenta le famiglie coinvolte – che prosegue da anni, con gli inquilini che si sono sentiti abbandonati dal Comune, che dopo avere emesso due ordinanze di demolizione (nel 2001 e nel 2013) ha dato il via libera al primo sopralluogo solo ora, dopo una serie di ricorsi e la sospensione di una sentenza da parte del Tar.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Flaminia: palazzo abusivo dagli anni '50, 14 famiglie a rischio

AnconaToday è in caricamento