rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via della Loggia

Via della Loggia, il semaforo ha ancora le luci spente e il traffico limitato è un sogno

Il Ctp1 chiede che venga istituita la Ztl: «raccolte 216 firme in 2 settimane». Foresi assicura: «Una Giunta dopo le ferie e si parte con la nuova viabilità»

ANCONA - «Cittadini, residenti, consiglieri del Ctp1, operatori commerciali di via della Loggia hanno detto no al doppio senso di marcia in via della Loggia e richiesto al più presto la Ztl». La presidente del Comitato territoriale uno Patrizia Santoncini insiste sull’idea di trasformare questa strada del centro di Ancona in una zona a traffico limitato. Nonostante la bocciatura dell’idea da parte dell’amministrazione fin da dopo il restyling, sono state raccolte «216 firme in 2 settimane» a supporto della causa. Prosegue Santoncini: «Due sono state le richieste: in via provvisoria, nell’immediato, si chiedeva la sospensione della riapertura di via della Loggia, mantenendo la completa pedonalizzazione, fino all’installazione dei semafori intelligenti che avrebbero consentito il senso unico alternato solo ai grandi mezzi e il varo del senso unico per tutti gli altri autoveicoli in direzione Duomo. In via definitiva, la richiesta della Ztl al più presto con possibilità di pedonalizzazione della via, seppur in fasce orarie».

Intanto il semaforo intelligente è stato installato anche se resta ancora spento. Il progetto della nuova viabilità partirà infatti dopo le ferie estive. L'assessore Stefano Foresi spiega che «a settembre verrà organizzata un'assemblea in Giunta specifica per definire l'inizio del percorso che porterà all'accensione dei semafori e all'introduzione del senso unico della via». Le luci sono ancora disattivate «ma i dispositivi svolgono comunque la funzione conta-traffico calcolando ogni giorno quante auto passano di lì». 

I nuovi semafori avranno l’obiettivo di limitare il traffico lungo la via da piazza della Repubblica fino a piazza Santa Maria con le auto che possono transitare in un solo senso di marcia (quello che va dal centro al Duomo). In senso opposto, invece, l’accesso è garantito solo a certe categorie quali taxi, bus turistici, mezzi di soccorso, di polizia e alcuni veicoli autorizzati. Grazie ad un sistema intelligente di lettura delle targhe l’accesso è consentito solo agli autorizzati in direzione Lungomare Vanvitelli verso piazza della Repubblica. Sono istituiti inoltre 45 posti auto destinati esclusivamente ai residenti. Il progetto doveva partire a fine marzo. Nel frattempo però sono stati svolti dei lavori di “sottoservizi” come il ripristino delle condutture con Edma reti gas. Ora tutto sembra predisposto per l'avvio della nuova viabilità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via della Loggia, il semaforo ha ancora le luci spente e il traffico limitato è un sogno

AnconaToday è in caricamento