Trova un verme nel piatto: pranzo shock per il bimbo a scuola

Succede a Senigallia, dove nell'insalata servita al bambino è stato trovato l'animale. Il dirigente scolastico, imbarazzato, si è scusato per quanto accaduto, ma intanto montano le polemiche

Una mensa scolastica

Un verme che stava per essere inghiottito da un bimbo di una scuola di Senigallia. Tutto è successo durante il pranzo, nella mensa di una primaria: il piccolo si è accorto dell'animale e ha avvisato le sue maestre. Quando i suoi compagni hanno raccontato l'accaduto a casa è scattata la mobilitazione dei genitori, che hanno deciso di contattare i media. Così alla fine è dovuto intervenire il dirigente scolastico dell'istituto in questione, la scuola Pascoli: «In quel piatto di insalata il verme non ci doveva essere ma può esserci finito perché nelle mense viene servita insalata biologica, coltivata senza l'utilizzo di pesticidi che uccidono gli insetti e i vermi» ha spiegato Maurizio Mandolini che ha promesso che aumenteranno i controlli perché episodi del genere non si verifichino di nuovo. 

Sul fatto è già polemica. Ad intervenire per primo é il coordinatore Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale di Senigallia Marcello Liverani che ha detto: «Sono state rispettate con cura e attenzione le normative igieniche e sanitarie? Di sicuro qualche cosa è accaduto quindi chiediamo e vogliamo più attenzione, la massima possibile perché questi episodi non possono e non devono accadere, specialmente in questo caso che si tratta di alimentazione per i bambini. Non serve una commissione" per far luce sull'episodio in quanto di luce ce ne è stata fin troppa col Dirigente Mandolini si è anche scusato ammettendo l’accaduto. Cosa che gli fa onore perchè sicuramente qualche altro personaggio non lo avrebbe neanche ammesso. Serve, e Fratelli d'Italia lo ribadisce, più attenzione e cura nel lavoro, oltre che al rispetto di tutte le norme vigenti, di qualsiasi natura».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento