rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Senigallia

Vende i suoi documenti: scoperto e denunciato un 30enne

La polizia di Senigallia ha scoperto un uomo di origine nigeriana che per qualche centinaio di euro ha venduto i suoi documenti ad un ragazzo che voleva entrare in Italia

Vende i documenti ad un'altra persona: denunciato dalla polizia di Senigallia per falso e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.  L’indagine è partita da una segnalazione arrivata da un ufficio di polizia della Calabria. Qui poco tempo prima era arrivato in aeroporto da Malta un giovane di origine nigeriana che, al momento del controllo, nonostante apparisse piuttosto giovane d’età, esibiva documenti, tra cui un permesso di soggiorno ed una carta d’identità, intestati ad un soggetto di trent'anni. I poliziotti si sono subito accorti dell'anomalia e hanno sottoposto a controllo il giovane. In effetti i dati riportati sui documenti non corrispondevano a quella appena sbarcata dall’aereo. Il giovane ha dichiarato di essere arrivato a Malta tramite un viaggio in mare e lì di aver incontrato una persona che gli aveva venduto i documenti per arrivare in Italia. Poichè gli stessi risultavano appartenere ad una persona di origine nigeriana già residente a Senigallia, gli agenti hanno ricostruito i movimenti del titolare dei documenti per rintracciarlo.

Dopo qualche giorno, però, l’uomo si è presentato in Commissariato per denunciare di aver perso proprio quei documenti mentre si trovava in viaggio nell’isola di Malta. Alla fine però i poliziotti hanno accertato che l'uomo aveva venduto la carta d'identità mentre si trovava a Malta ed è stato denunciato per il reato di falso ideologico e per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende i suoi documenti: scoperto e denunciato un 30enne

AnconaToday è in caricamento