Conerobus, nuovi atti vandalici sui bus: danneggiati i sedili di quattro mezzi

Nell’ultimo mese la società per la mobilità intercomunale di Ancona e provincia ha rilevato altri episodi di danneggiamento a bordo di quattro autobus

Nuovi atti vandalici sui mezzi di Conerobus. Nell’ultimo mese la società per la mobilità intercomunale di Ancona e provincia ha rilevato altri episodi di danneggiamento a bordo di quattro autobus, che fanno parte della nuova flotta. 

“Siamo profondamente amareggiati – afferma il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – da questi comportamenti inqualificabili, che arrecano danno sia all’azienda che alla collettività. Dal canto nostro, oltre a denunciare, proseguiamo nel percorso di sensibilizzazione al rispetto delle regole, in particolare nelle scuole, che riteniamo fondamentale per scuotere le coscienze e sensibilizzare i ragazzi. Recentemente, in seguito agli atti di vandalismo verificatisi sul bus extraurbano per Loreto, abbiamo incontrato gli studenti dell’alberghiero Einstein Nebbia. Un confronto produttivo che contiamo di ripetere con altre realtà scolastiche”.  

Tra il 5 e il 26 febbraio i vandali hanno preso di mira quattro veicoli, due impiegati lungo le tratte extraurbane Ancona – Jesi e Ancona – Montemarciano (linee I e B) e due in servizio sulla linea urbana 24 che collega il centro con la Baraccola. L’azienda ha sporto denuncia ed ha consegnato alle forze dell’ordine i filmati delle telecamere di videosorveglianza interna, di cui i nuovi bus sono dotati. I mezzi sono stati deturpati con bruciature sui sedili e scritte impresse utilizzando vernice spray. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento