Cronaca

Vandali a Portonovo, baby gang tradita da Facebook: selfie sul luogo del raid

Una foto che costerà al gruppo una denuncia per danneggiamento aggravato. Fatale un selfie postato su un profilo Facebook

Atti vandalici all'ex Mutilatini

Una foto postata sui social network e caricata da un gruppo di adolescenti di 15 e 16 anni. Una non notizia, se non fosse che è stata scattata in alcuni luoghi vandalizzati, come l'ex Mutilatini ed il parcheggio di Lago Grande. Una smania da selfie che è costata al gruppetto, sospettato di essere tra gli autori del raid avvenuto nella zona, una denuncia per danneggiamento aggravato.

Gli agenti della Squadra Mobile di Ancona hanno effettuato riscontri sulle celle telefoniche agganciate ai telefonini dei ragazzi, scoprendo che date ed orari erano compatibili con i raid vandalici avvenuti in quelle zone. A finire nei guai sei giovanissimi, di famiglie benestanti, non certo conosciuti come bulli da parte della comunità. A spingerli a vandalizzare l'ex Mutilatini, il parcheggio Lago Grande ed appiccare un incendio, potrebbe essere stata la noia o la mancanza di rispetto per i beni pubblici. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali a Portonovo, baby gang tradita da Facebook: selfie sul luogo del raid

AnconaToday è in caricamento