rotate-mobile
Cronaca Posatora / Via Posatora

Falò nel bel mezzo del parco, staccionate divelte e bivacchi: è un assedio dei vandali

Il sopralluogo al parco Belvedere di Posatora

ANCONA - Atti vandalici, degrado e foglie cadute ma rimaste là. Il sopralluogo al parco Belvedere di Posatora da parte di un residente, Fernando Balmi, e dell’associazione anti-degrado alza il velo su una situazione ritenuta «drammatica». Residui di falò, staccionate divelte e altre parti danneggiate dell’area verde. Viene denunciato, dall’associazione e dai residenti stessi, un controllo ritenuto non sufficiente. Oltre alle tavole divelte e lasciate sul prato dai vandali, spuntano anche residui di falò e segni di bivacco: dalle bottiglie di birra abbandonate sui tavoli a giubbotti lasciati a terra. «Stanno rompendo di tutto, stanno demolendo il parco, qui la cosa sta diventando drammatica» commenta Balmi. 

«C’è un mancato controllo da parte di chi di dovere-continua il residente- dal Comune alle forze dell’ordine, perché qui la sera succede di tutto e di più». Spicca una struttura in legno quasi del tutto demolita, poi ci sono mucchi di foglie dimenticate sul posto. Passeggiando nella parte inferiore del parco, spuntano i resti di un falò: «C’è il rischio che prende fuoco tutto» continua Balmi. La staccionata che dà sul panorama mozzafiato è divelta in alcuni punti. «E’ preoccupante che ci siano segnalazioni riguardanti un mancato controllo del territorio- spiega Fabio Mecarelli, portavoce dell’associazione anti degrado- le persone possono fare qualunque cosa, anche accendere un fuoco in un parco con quattro mattoni. Questo è un abbandono civico e morale ed è questo il vero degrado di ancona al momento». 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falò nel bel mezzo del parco, staccionate divelte e bivacchi: è un assedio dei vandali

AnconaToday è in caricamento