menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I ragazzi al lavoro a Fonte Magna

I ragazzi al lavoro a Fonte Magna

Olio di gomito e un bonifico da 500 euro per ripulire il monumento dagli sfregi

I genitori hanno pagato una ditta specializzata e poi sono andati con i baby vandali a terminare il lavoro di ripulitura dell'area archeologica imbrattata

Olio di gomito per chiedere scusa alla città per quelle svastiche e quei simboli fallaci disegnati con lo spray sul sito archeologico di Fonte Magna. Dopo il raid vandalico e le scuse in Municipio, la bravata è stata lavata con tanta buona volontà dai sei 15enni che ieri, accompagnati dai genitori, hanno lavorato per la ripulitura. Nei giorni scorsi le panchine imbrattate erano state già in parte "lavorate" dai tecnici di Astea per evitare ulteriori danneggiamenti al marmo.

Poi è toccato al gruppetto di 15enne portare a termine il tiro a lucido della zona. «I loro genitori - ha fatto sapere il sindaco Simone Pugnaloni - hanno pagato il lavoro svolto da operatori specializzati attraverso un'erogazione liberale all'associazione Italia nostra partner del progetto di restyling di Fonte magna». Un bonifico da 500 euro e l'auspicio che, per i ragazzi, sia servito di lezione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento