Cronaca

Corso Amendola, valigia sospetta lungo il marciapiede: arrivano gli artificieri

Gli agenti hanno bloccato il passaggio del marciapiede all'altezza del numero civico 65, a due passi da Stadio Bar, mentre una coppia della sezione artificieri verificavano che dentro la borsa non ci fosse nulla di pericoloso

Gli artificieri al lavoro

Un passante trova una valigia di pelle marrone lungo il marciapiede di corso Amendola e chiama la Polizia. E' usccesso tutto lunedì mattina intorno alle 8:00. I primi ad arrivare sul posto sono stati gli agenti delle Volanti che, coordinati dal vice questore aggiunto Cinzia Nicolini, hanno agito insieme al supporto della sezione Artificieri. Il motivo? Non c’era un vero allarme bomba, ma per una questione di massima sicurezza la dirigente della Polizia ha voluto mettere in campo tutte le armi a disposizione per scongiurare ogni eventualità. Non c'è mai stato particolare allarme tra i residenti, eppure la valigia era appoggiata al muro vicino ad un portone in una posizione quanto meno insolita. Nel dubbio gli agenti hanno bloccato il passaggio del marciapiede all’altezza del numero civico 65, a due passi da Stadio Bar, mentre una coppia della sezione artificieri verificavano che dentro la borsa non ci fosse nulla di pericoloso. 

Fatto sta che per effettuare tutti i controlli del caso ci sono volute un paio d'ore, periodo in cui gli artificieri hanno usato alcuni particolari scanner per verificare la composizione dell'interno della valigetta sospetta. Solo alle 11 circa è stato chiaro che dentro non c'era altro che pezzi di carta straccia. La borsa, che poi si è scoperto essere di un professionista che aveva lo studio da quelle parti, gli è stata riconsegnata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Amendola, valigia sospetta lungo il marciapiede: arrivano gli artificieri

AnconaToday è in caricamento