Cronaca

Quando vaccinarsi dopo la guarigione dal Covid? Ecco cosa dice il ministero della Salute

A coloro che hanno avuto il virus basterà una sola dose di vaccino entro un anno. Lo comunica il ministero della Salute con la circolare firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza

Iguariti dal Covid quando possono vaccinarsi? A coloro che hanno avuto il virus basterà una sola dose di vaccino entro un anno. Lo annuncia il ministero della Salute con la circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, di aggiornamento delle indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da Sars-CoV-2.

"E' possibile considerare la somministrazione di un'unica dose di vaccino anti-SarsCoV-2/Covid-19 nei soggetti con pregressa infezione da Sars-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica), purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione", si legge nella circolare. "Per i soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da Sars-CoV-2, resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista", chiarisce il ministero. Inoltre, "come da indicazioni dell'Oms, l'esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale".

Chi ha avuto il Covid-19, anche con una forma lieve della malattia, sviluppa quasi sempre un’immunità (quindi una protezione contro il virus) che dura circa un anno. E’ la scoperta di un team di ricercatori della Rockefeller University (USA). Dallo studio, pubblicato sulla rivista Nature, è emerso anche che la vaccinazione nei pazienti guariti migliora ulteriormente la loro risposta immunitaria e conferisce una forte protezione anche dalle varianti più preoccupanti, come la Delta.

Uno studio dell'IRCCS 'Sacro Cuore Don Calabria' di Negrar di Valpolicella, nel Veronese, avrebbe dimostrato che la somministrazione di un vaccino a mRNA a chi è guarito dal Covid porta a una risposta anticorpale migliore se avviene dopo 10 mesi dal contagio anziché a distanza più ravvicinata come da precedenti indicazioni del ministero della Salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando vaccinarsi dopo la guarigione dal Covid? Ecco cosa dice il ministero della Salute

AnconaToday è in caricamento