Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Vaccino anti-Covid, i numeri della somministrazione: le Marche vanno a rilento

I dati vengono forniti dal Ministero della Salute, che effettua un monitoraggio in tempo reale pubblicato online, ma l'assessore alla sanità marchigiana Saltamartini precisa: «Non sono sempre aggiornati»

Foto di repertorio - FOTO ANSA

Dal giorno del V-Day (30 gennaio scorso), nelle Marche sono stati somministrate 1.727 dosi di vaccino anti-Covid che, rispetto alle prime 8.975 fiale arrivate da Roma, corrispondono al 19,2% dell’intera popolazione di operatori socio-sanitari da immunizzare in questa prima fase. Così, stando ai numeri pubblicato sul sito dedicato alla campagna di vaccinazione del Ministero della Salute, le Marche si collocano in cima alla seconda metà della classifica delle regioni italiane. Anche se l’assessore alla sanità delle Marche Filippo Saltamartini mette in guardia spiegando come «i dati non sono sempre aggiornati in tempo reale». 

I numeri per sesso

Intanto però, secondo il Governo Giallorosso, le Marche sono rimaste indietro rispetto a regioni come Lazio, Toscana, Umbria, Sicilia e anche la provincia Autonoma di Trento. Di quei 1.727 vaccinati, 1.068 sono donne e 659 sono uomini.

Vaccinazioni per fasce di età

Nessun vaccinato sotto i 20 anni. Sono invece 135 le persone vaccinate tra 20 e 29 anni, 337 quelle tra 30 e 39 anni, 459 quelle tra 40 e 49 anni, 527 tra i 50 e 59 anni, 264 tra 60 e 69 anni, 5 persone dai 70 anni in su. 

Vaccinazioni per categoria

La maggior parte dei vaccinati sono gli operatori socio-sanitari, tra i quali ormai è chiaro rientrano anche i medici specializzandi, sono 1.577. Non sono personale sanitario 146 persone, vicino ai quali ci sono 4 persone ospiti di strutture residenziali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti-Covid, i numeri della somministrazione: le Marche vanno a rilento

AnconaToday è in caricamento