Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Vaccini verso l’auto somministrazione: ok nelle fabbriche ad aprile

Saltamartini: «Una volta vaccinate le categorie 70-80, 60-70, elevata fragilità e disabilità gravi sarà possibile portare i vaccini AstraZeneca nelle fabbriche, nelle aziende e agli Ordini professionali»

«Sulla base del Piano di approvvigionamento vaccinale elaborato dal commissario, la vaccinazione nelle fabbriche e negli ordini professionali potrà avvenire tra fine aprile ed inizio maggio». Così l'assessore regionale alla Sanità delle Marche, Filippo Saltamartini, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Dire, ha risposto in consiglio regionale ad un'interrogazione dei consiglieri del Pd sull'accordo con gli ordini professionali per la somministrazione del vaccino anti Covid. «La possibilità di portare i vaccini nelle fabbriche, agli Ordini professionali e alle altre categorie produttive è una possibilità che emerge dall'ultima disposizione emanata del commissario- dice Saltamartini-. Provvedimento che è stato adottato nella Conferenza Stato-Regioni che prevede che una volta vaccinate le categorie 70-80, 60-70, elevata fragilità, disabilità gravi oltre a tutti i famigliari che assistono, a quel punto sarà possibile portare i vaccini AstraZeneca nelle fabbriche, nelle aziende e agli Ordini professionali per l'auto somministrazione». Sulla questione di è espresso anche il Presidente della Regione, Francesco Acquaroli (GUARDA IL VIDEO)

Una possibilità che la giunta regionale ha recepito con la delibera 242 dell'8 marzo. «La delibera prevede che sarà possibile, qualora le dosi disponibili lo permettano, vaccinare all'interno dei posti di lavoro a prescindere dall'età fatto salvo che la vaccinazione venga effettuata in sede da parte di sanitari disponibili- continua Saltamartini-. Questo tipo di vaccinazione potrà avvenire quando saranno soddisfatte le esigenze delle categorie prioritarie e, verosimilmente, sulla base del Piano di approvvigionamento vaccinale elaborato dal commissario nelle Marche avverrà tra fine aprile ed inizio maggio». Saltamartini ricorda anche che «per aprile è prevista la consegna di circa 1 milione di dosi di vaccino» aggiungendo inoltre che «il grosso dei quantitativi sarà collocato nel terzo trimestre tra luglio, agosto e settembre». Il consigliere Romano Carancini (Pd) ha però replicato dicendosi non soddisfatto della risposta. «Secondo Saltamartini nelle raccomandazioni o nel Piano vaccinale ci sarebbe questa indicazione degli ordini ma non c'è scritto- dice Carancini-. Quella che ha detto l'assessore è una bugia».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini verso l’auto somministrazione: ok nelle fabbriche ad aprile

AnconaToday è in caricamento