Hiv, Pinti condannato per aver contagiato le partner

L’ex autotrasportatore di Montecarotto è stato giudicato colpevole dal gup alla termine dell’udienza con rito abbreviato

Omicidio volontario e lesioni gravissime per aver contagiato consapevolmente le sue ex. Il gup Paola Moscaroli ha condannato a 16 anni e 8 mesi, Claudio Pinti, l’ex autotrasportatore 35enne di Montecarotto gravemente ammalato di Hiv, al termine dell’udienza con rito abbreviato che si è tenuta questa mattina in Tribunale ad Ancona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pinti, detenuto ricoverano in ospedale, era presente in aula. La difesa valuterà il ricorso in appello. La Procura aveva chiesto una pena di 18 anni. La vicenda era venuta allaluce dalle indagini dopo la denuncia di una delle ex fidanzate ma secondo la Procura l’uomo, in 10 anni di sieropositività, ha contagiato centinaia di partner, convinto come era che l’Hiv non esistesse affatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

  • La terra torna a tremare, scossa di terremoto registrata ad Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento