Università, terremoto: studio su ricostruzione e recupero patrimonio Amandola

Living with Earthquakes: towards a Model for Amandola and the Marche region" è il titolo del convegno internazionale che si terrà al Jesus College dell’Università di Cambridge il 24 e 25 Ottobre 2017

I recenti eventi sismici che hanno interessato l’Italia centrale con inusuale intensità e continuità prefigurano un nuovo scenario. La natura sismica di queste aree è da considerarsi un elemento costitutivo, non straordinario, e di conseguenza un piano strategico per la ricostruzione non può non comprendere una pianificazione preventiva di futuri eventi. La sfida sta nel mantenere in vita comunità e patrimonio di indubbio pregio per la sua storia millenaria.
 
Sono queste le premesse del convegno internazionale "Living with Earthquakes: towards a Model for Amandola and the Marche region"  che si terrà al Jesus College dell’Università di Cambridge il 24 e 25 Ottobre, un confronto disciplinare tra esperti italiani e inglesi di ingegneria strutturale e sismica, geotecnica, scienze ambientali, studi urbani, sociologia, architettura e restauro, storia dell’arte e dell’architettura, arricchita dalla partecipazione del Dipartimento della Protezione Civile e da componenti della Commissione nazionale per  la ricostruzione.
 
E’ la prima tappa di un progetto di ricerca promosso da Università Politecnica delle Marche e University of Cambridge che hanno scelto la città di Amandola come caso di studio per la sua  posizione strategica come Porta del Parco nazionale dei Monti Sibillini, la sua storia urbana e il ricco patrimonio artistico e architettonico e per essere la porta del Parco nazionale dei Monti Sibillini.
 
A conclusione dei due giorni di lavori, alla presenza del Sindaco di Amandola, Adolfo Marinangeli, sarà firmato il Memorandum of Understanding tra gli atenei di Ancona e Cambridge che segna l’avvio ufficiale del progetto di ricerca sulla ricostruzione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento