Università, Project Work: vince il marketing dei bi-sogni nutrizionali

Con il progetto "Il marketing dei bi-sogni Nutrizionali" 5 giovani studenti dell'Università Politecnica delle Marche sono stati premiati dal Gruppo Gabrielli

Con il progetto “Il marketing dei bi-sogni Nutrizionali” 5 giovani studenti dell'Università Politecnica delle Marche sono stati premiati dal Gruppo Gabrielli per aver sviluppato una proposta originale e idonea con la mission aziendale. 

In occasione della cerimonia di premiazione svoltasi mercoledì 14 giugno presso il Rettorato di Ancona, i ragazzi del corso del Prof. Gian Luca Gregori di Business Marketing della Facoltà di Economia G. Fuà, hanno avuto modo di confrontarsi con i vertici aziendali presenti per l'occasione.  Già lo scorso maggio tutti e 35 gli studenti coinvolti hanno vissuto una giornata importante e formativa presso la sede del Gruppo Gabrielli interfacciandosi con la dirigenza e confrontando le proprie impressioni a diretto contatto con i professionisti dell'azienda.

Anche nelle giovani generazioni cresce quindi la consapevolezza e l'importanza di adottare misure nutrizionali idonee alla salute, semplicemente facendo la spesa quotidianamente. A partire da questo dato comprovato a seguito  ricerche e analisi specifiche, i vincitori (nella foto) Marco Abbrugiati, Lucrezia Cesaroni, Moreno di Giacinto, Samuele Masè e Valerio Pollastri componenti del Gruppo di lavoro premiato, hanno evidenziato un bi-sogno informativo nei clienti consumatori verso ciò che comprende l'alimentazione legata alla salute e al benessere della persona, presentando una proposta articolata specifica  e concreta all'interno di un piano di comunicazione nutrizionale. Questa operazione  sarà declinata attraverso tutti gli strumenti a disposizione dell'azienda supportata da incontri, focus e appuntamenti a tema. 

Il project work, nato a seguito della collaborazione tra il Gruppo Gabrielli e la Politecnica delle Marche  presente in sede con il Gabrielli Lab,  si conferma uno strumento importante per abbreviare il divario tra università e lavoro perchè permette ai ragazzi di misurarsi con il mondo del lavoro lavorando a stretto contatto con professionisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento