Università, alla Politecnica delle Marche seminario con l'Ammiraglio Rosario Gioia Passione

Un seminario che si inserisce nell’ambito di una collaborazione che stiamo sviluppando con la Marina Militare e che riguarda tutto l’Ateneo

E’ stato un seminario diverso dal solito quello che hanno potuto ascoltare gli studenti di ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche martedì 21 novembre: in cattedra l'Ammiraglio Ispettore Rosario Gioia Passione, Direttore del CISAM, Centro Interforze Studi Applicativi Militari. Il seminario dal titolo “Misure di campo elettromagnetico per la valutazione del rischio NIR” è stato introdotto dall'Ammiraglio che ha  presentato il Centro per poi lasciare la parola al Maggiore Sergio Severini per una lezione sulla sicurezza elettromagnetica.
 
«Un seminario che si inserisce nell’ambito di una collaborazione che stiamo sviluppando con la Marina Militare e che riguarda tutto l’Ateneo - ha spiegato il Rettore Sauro Longhi - dagli aspetti della medicina, la sicurezza negli ambienti di lavoro e la gestione delle risorse materiali, quindi l'ingegneria, fino alla gestione delle risorse umane e quindi aspetti che toccano l’economia». «Spero che oggi gli studenti abbiano potuto conoscere qualcosa di nuovo, abbiamo cercato di proiettarli in campi di applicazioni pratiche degli studi, mostrando quelle che possono essere le possibilità di lavoro nel futuro, cercando di mettere a fattor comune le sensibilità e le conoscenze - ha detto l'Ammiraglio Ispettore Rosario Gioia Passione. Auguro poi che questa collaborazione sia sempre più proficua, c’era già il seme per poter iniziare soprattutto per la presenza del Comando Scuole della Marina Militare e quindi immagino ci siano presto altri sviluppi sempre nell’ottica di favorire la crescita degli studenti».
 
Il Centro, fondato nel 1956, ha tra i suoi compiti principali il monitoraggio ambientale dei siti dipendenti dal Ministero della Difesa e la formazione degli Esperti Qualificati NIR. Sul fronte della ricerca tra il CISAM e l’Univpm ci sono diversi campi sui cui sarà possibile lavorare insieme. «Quello che ho visto qui alla Politecnica entrando nei laboratori - ha detto infine l’Ammiraglio - la loro vivacità e la presenza dei ragazzi che si stanno costruendo una strada concreta dove applicare le proprie conoscenze, li ho visti entusiasti e partecipi spronati dalla passione dei professori».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima il gelato al bar, poi la "società" per il gratta e vinci: due clienti vincono 10mila euro

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Bonus Inps, Rubini su Facebook: «Io l'ho preso, ora processatemi»

  • Terribile schianto in autostrada, donna si ribalta con l'auto: atterra l'eliambulanza

  • Cade in piazza e non riesce ad alzarsi, paura per una donna

  • Operaio morto, Marcello era stato assunto da pochi giorni e aveva un'esperienza decennale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento