Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Ultimo miglio, al via la gara europea: «Ora sblocchiamo Ancona e le Marche»

Ultimo Miglio. Assessore Francesco Baldelli: “Sblocchiamo Ancona e le Marche, per far diventare la nostra regione un grande attrattore per i traffici internazionali est-ovest”

ANCONA - “Con l’Ultimo Miglio stiamo scrivendo una bella storia italiana. Grazie ad un’opera attesa da quasi mezzo secolo, sblocchiamo Ancona, nostra porta sul mondo, e le Marche. È una forte spinta all’apertura del Corridoio europeo trasversale est-ovest che collega l’Oriente con la Penisola Iberica, attraverso le infrastrutture logistiche di Ancona ed i Porti del Tirreno. Le Marche si candidano a diventare un grande attrattore per i traffici commerciali a livello internazionale. Il nostro Piano Infrastrutture ‘Marche 2032’ è già in moto”. Queste le dichiarazioni dell’assessore alle Infrastrutture della Regione Marche Francesco Baldelli, a seguito della notizia dell’esito della gara europea relativa all’Ultimo Miglio, il collegamento stradale tra Porto di Ancona e la Strada Statale 16 ‘Adriatica, un’opera fondamentale per lo sviluppo, non solo del capoluogo regionale, ma delle Marche e del Centro Italia.

Sottolinea il Sindaco Daniele Silvetti: “Liberare la Flaminia dal traffico pesante è fondamentale per fare diventare Ancona una città metropolitana. Questo consentirà non solo un’uscita dei mezzi commerciali più veloce diminuendo i tempi di percorrenza, ma anche di liberare il traffico pendolare, che, soprattutto in alcune ore del giorno, è fortemente compromesso sia in entrata sia in uscita. Non di secondaria importanza, la dignità che il quartiere di Torrette potrà riacquistare. Condizioni di vivibilità che i cittadini chiedono da un ventennio e che potranno essere recuperate assicurando il giusto decoro e l’utilizzo di spazi pubblici. Benefici anche per il nostro ospedale regionale, che negli anni ha assunto un ruolo sempre maggiore diventando punto di riferimento per l’intera regione. Dopo anni di paralisi e tanti proclami l’unità di intenti tra Amministrazioni dà i suoi frutti rendendo possibile un progetto strategico per lo sviluppo di Ancona e delle Marche”.

L’assessore Baldelli aggiunge: “Il segreto del successo è uno solo: un gioco di squadra tra Regione, Comune, Ministero, Anas e Commissario Ing. Paolo Testaguzza”, e ricorda: “L’opera è stata inserita nell’agosto del 2021 nel novero delle strutture commissariali proprio su richiesta della Regione Marche, portando così a quattro le strutture presenti nelle Marche, dopo la Fano-Grosseto, la ferrovia Orte Falconara e la Salaria, che possono procedere in maniera spedita grazie all’iter procedurale previsto dalla normativa”.

Il progetto

L’Ultimo Miglio, atteso da oltre 40 anni, è il collegamento di 3,3 km del valore complessivo di 150 milioni di euro, che contribuirà a raggiungere tre obiettivi strategici: interconnettere il Porto di Ancona con l’Autostrada A 14 e le principali direttrici stradali nazionali ed europee, valorizzare il triangolo logistico delle Marche costituito da Porto-Interporto-Aeroporto, alleggerire, infine, il traffico pesante che transita sulla Statale e interseca alcuni quartieri della città di Ancona.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo miglio, al via la gara europea: «Ora sblocchiamo Ancona e le Marche»
AnconaToday è in caricamento