Uccise il marito lanciandogli un coltello: ora torna a casa dopo due anni di carcere

Il delitto sarebbe avvenuto per un motivo futile: ora Angela Elefante sconterà il resto della pena agli arresti domiciliari, nella sua abitazione di Cerreto D'Esi

Uccise il marito tirandogli un coltello da cucina nel mezzo di una lite: torna a casa dopo due anni di carcere. 

La Corte d'Assise di Ancona ha confermato la sentenza di primo grado di condanna a nove anni e quattro mesi, che verranno scontati dalla donna, Angela Elefante, di 49anni, nella sua abitazione di Cerreto D'Esi, agli arresti domiciliari, come richiesto dal suo avvocato.

Il gesto sarebbe stato compiuto in un momento di offuscamento mentale, per un futile motivo, tanto che ora la donna rimpiange il marito, Mario Rocco Lospinuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiuso nel balcone mentre la compagna fa sesso, è lui ad essere denunciato

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Scopre l'amante, scoppia la bagarre in strada: sviene dopo le botte del marito

  • Va al Salesi per partorire ma la bimba muore: aperta un'inchiesta

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

Torna su
AnconaToday è in caricamento