Si ubriaca in piena notte e suona i citofoni lungo la via: arrestato

Non è stata la classica bravata tornata di moda dagli anni '90. L'uomo è finito in manette

Foto di repertorio

Prima si ubriaca, poi si mette a suonare di notte i campanelli delle abitazioni di via Martiri della Resistenza e quando arrivano i poliziotti tenta pure di colpirli a calci e pugni. A finire in manette è stato un 46enne, che risponderà delle accuse di minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. 

L’episodio è accaduto la scorsa notte. Sembrava la bravata di qualche gruppo di ragazzi, ma in poco tempo la segnalazione alla questura ha messo in luce quello che stava accadendo. Nessun gruppo di ragazzini in cerca di divertimento molesto, ma un uomo che aveva alzato troppo il gomito. All’arrivo della pattuglia, il 46enne ha tentato di colpire gli agenti ma è stato subito immobilizzato e portato in Questura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento