menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Ubriaco, insulta e aggredisce i carabinieri: arrestato all'ospedale

Un 30enne era finito all'ospedale perché completamente ubriaco. Quando ha visto i militari ha iniziato a minacciarli di morte. Oggi il processo per direttissima

Ubriaco, prima dà in escandescenza al pronto soccorso, poi aggredisce i carabinieri che cercano di fermarlo e infine prova a scappare. Arrestato ieri sera un uomo di 30 anni di origine albanese. Questa mattina si è tenuta l'udenza per direttissima e il giudice ha convalidato l'arresto a 8 mesi, pena sospesa, con divieto di dimora all'interno della provincia di Ancona. Per lui è scattata anche la multa per ubriachezza molesta e per aver violato le normative anti Covid, trovandosi fuori dalla sua città di residenza senza un giustificato motivo. E' stato quindi rimesso in libertà. 

Stando a quanto emerso il 30enne, residente a Marotta, era finito all'ospedale regionale di Torrette per via del suo forte stato di agitazione dovuto all'abuso di alcool. Dopo aver raggiunto l'ingresso dell'ospedale ha iniziato a insultare le persone in sala d'attesa. Così sono intervenuti i militari per calmarlo ma, quando l'uomo ha visto le divise, ha iniziato a minacciarli con frasi del tipo: "Vi ammazzo tutti" e "lasciatemi stare". Poi ha sputato ad uno di loro prima di tentare la fuga. Nel tentativo di divincolarsi, inoltre, ha ferito un militare che si è procurato una lieve lesione alla mano sinistra. Alla fine, però, i carabinieri sono riusciti a bloccarlo ed ad arrestarlo per resistenza a pubblico ufficiale. A causa della forte ubriachezza il 30enne ieri sera è stato ricoverato al pronto soccorso di Ancona e piantonato dalle forze dell'ordine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento