Cronaca

Jesi: ubriaco semina il caos al Pronto Soccorso, aggredite sette persone

Caos al Pronto Soccorso di Jesi quando venerdì sera un ubriaco ha dato in escandescenze e ha aggredito sette persone fra medici e infermieri. Il personale medico ha dovuto sedarlo in attesa dell'arrivo dei Carabinieri

Caos al Pronto Soccorso di Jesi quando venerdì sera un ubriaco ha dato in escandescenze e ha aggredito sette persone fra medici e infermieri, danneggiando anche gli arredi del nosocomio.

L'uomo, un cittadino tunisino di 37 anni, è arrivato al Pronto Soccorso in evidente stato di ebbrezza. Dato il suo comportamento turbolento, quando l'uomo in un primo momento si è allontanato volontariamente il personale sanitario ha chiuso la porta nel tentativo di tenerlo fuori, ma il 37enne è tornato ed ha cominciato a danneggiare mobilio e ad aggredire i sanitari: sette le persone aggredite, tra medici e infermieri.

Il personale medico ha dovuto sedarlo in attesa dell'arrivo dei Carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: ubriaco semina il caos al Pronto Soccorso, aggredite sette persone

AnconaToday è in caricamento