Cronaca Porto

ADM, tutela dell’ambiente: 100.000 euro di multe a carico di varie ditte

Attraverso un’operazione antifrode, la Dogana di Ancona ha sanzionato ditte importatrici non in regola con le norme di tutela ambientali. In alcuni casi si è proceduto al sequestro

Dogana di Ancona, foto di repertorio

Nell’ambito di un’attività antifrode i funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Ancona hanno multato per circa 100.000 euro varie ditte importatrici che non erano in regola con la norma a tutela dell’ambiente prevista dall’apposita legislazione.

Nel corso dell’operazione all’interno del porto del capoluogo sono stati trovati, all’interno dei container sottoposti a verifica, diversi quantitativi di pile inserite nelle merci oggetto di importazione dalla Cina, per le quali si è potuto appurare la mancata indicazione all’interno della dichiarazione doganale. Contemporaneamente, risultava l’assenza di iscrizione al Registro Nazionale Pile e Accumulatori e al Registro AEE delle ditte importatrici, così come richiesto dalla normativa a tutela dell’ambiente. Per la violazione alle norme in materia ambientale, si è quindi proceduto a irrogare le sanzioni e, in un caso, al sequestro amministrativo delle merci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ADM, tutela dell’ambiente: 100.000 euro di multe a carico di varie ditte

AnconaToday è in caricamento