Tumori, ad Ancona parte il nuovo progetto "Arte per la vita"

Il progetto viene presentato oggi con una conferenza stampa presso l'aula S del Polo Murri della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Politecnica delle Marche

Foto di repertorio

Da un connubio tra la Clinica Oncologica di Ancona e l'Accademia delle Belle Arti di Brera parte il progetto 'Arte per la vita'. Un'iniziativa che vede il sostegno dell'associazione Soroptimist di Ancona e della Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona Onlus grazie alla quale la Clinica Oncologica è diventata una galleria d'arte. Il progetto viene presentato oggi con una conferenza stampa presso l'aula S del Polo Murri della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Politecnica delle Marche. Il nuovo reparto completamente rinnovato viene riaperto dopo tre mesi di lavori strutturali e di abbellimento con incluso un progetto di cromoterapia. E' prevista anche la presenza, nelle camere di degenza, di luci colorate i cui colori possono essere scelti dai pazienti mediante una App.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Grazie a queste novità il nostro diventa un reparto all'avanguardia in Italia- afferma la professoressa Rossana Berardi, Prof. Ordinario di Oncologia all'Universita' Politecnica delle Marche, Direttore Clinica Oncologica degli Ospedali Riuniti di Ancona e Coordinatrice regionale AIOM Marche- In particolare aprire la Clinica Oncologica all'Arte e' stato naturale. In questi anni abbiamo rivoluzionato il reparto, con l'aiuto di tutti, per accogliere, prenderci cura, aiutare le persone a suon di musica, di parole, di danza, di moderna tecnologia. Il senso è quello di un luogo pensato non solo come luogo di cura, ma anche di benessere, dove la qualità delle prestazioni e le migliori terapie si accompagnano alla qualita' della vita. Del resto prendersi cura vuol dire prendersi a cuore ed e' un atto creativo, un gesto che modifica l'esistente generando bellezza. E l'arte e' bellezza. Un ringraziamento speciale va all'Accademia di Belle Arti di Brera e alla Direttrice Maria Cristiana Fioretti che con i suoi allievi ha pensato con generosita' e creativita' un progetto speciale per la Clinica Oncologica, alle amiche del Soroptimist di Ancona, che hanno fortemente creduto e sostenuto questo progetto, alla Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona Onlus e alla sua Presidente Marisa Carnevali, che ci aiuta da sempre a trasformare ogni sogno in realta'. Tutte donne meravigliose e sensibili. Grazie a loro abbiamo trasformato la Clinica Oncologica in una galleria d'arte, in un percorso espositivo tra cura e cultura sempre nell'ottica del miglioramento dell'accoglienza, perche' il nostro obiettivo e' quello di curare le persone, non solo le malattie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Salvini imbarazza Acquaroli e lo brucia sulla giunta delle Marche: Ancona a mani vuote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento