menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tubercolosi a Jesi, GUS e Ospedale smentiscono: “Nessun pericolo”

"Due rifugiati politici sono stati visitati ieri sera presso il locale Pronto Soccorso, ma ad oggi si esclude la Tubercolosi come diagnosi": questa la versione ufficiale data dal presidente del GUS e dall'ospedale di Jesi

“Due rifugiati politici sono stati visitati ieri sera presso il locale Pronto Soccorso, ma ad oggi si esclude la Tubercolosi come diagnosi”: questa la versione ufficiale data dal presidente del GUS e dall’ospedale di Jesi in merito ai presunti casi di tubercolosi riscontrati a Jesi.

I carabinieri di Jesi, che hanno dichiarato di non aver mai dato notizie ufficiali in merito, affermano di non stare cercando alcun rifugiato politico scappato dal GUS.

Il Gruppo Umana Solidarietà specifica: "Il Gus non avrebbe mai messo in pericolo gli altri ospiti e il personale dell’Ostello, i suoi collaboratori e qualsiasi altra persona. Si conferma che tutti i ragazzi, arrivati la settimana scorsa, sono stati sottoposti allo screening sanitario obbligatorio, procedura seguita regolarmente dal GUS in questi casi."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento