rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Tragico terremoto in Turchia: per alcune ore scatta l'allarme tsunami ad Ancona

La Protezione civile nazionale comunica che l'evento è previsto su tutte le coste adriatiche. Poi il pericolo rientra: «Revocata l'allerta maremoto»

ANCONA - In seguito a un forte terremoto in Turchia, la Protezione civile nazionale ha diramato un'allerta tsunami su tutte le coste nazionali. Si raccomanda di non sostare lungo le zone costiere. La Protezione civile nazionale comunica che l'evento è previsto su tutte le coste adriatiche e per la zona di Ancona alle ore 10,03 di oggi.

Aggiornamento delle 8.50 - Revocata l'allerta maremoto emessa in seguito al terremoto con epicentro in Turchia registrato alle ore 02.17

Aggiornamento delle 7.30 - Attenuata l'allerta Tsunami. Pochi minuti fa il Dipartimento nazionale di Protezione civile ha chiuso per la Regione Marche il livello di allerta rosso.

Il terremoto

L'allerta tsunami è scattata in Italia nel cuore della notte tra domenica e lunedì: una forte scossa di terremoto è stata registrata nel sud della Turchia, e avvertita in tutto il Medio Oriente Si scava sotto le macerie. Oltre 100 morti in Turchia. Sono oltre 230 i morti e 600 i feriti in Siria. Più di 600 persone sono rimaste ferite nei due paesi. Il bilancio è destinato inevitabilmente ad aggravarsi nelle prossime ore. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha inviato su Twitter i suoi "migliori auguri" a tutti i cittadini colpiti dal terremoto: "Speriamo di superare questo disastro insieme, il più presto possibile e con il minor numero di danni", ha scritto. Erdogan ha spiegato che le squadre di ricerca e soccorso sono state immediatamente inviate nelle aree colpite dal sisma e che altre unità sono in stato di allerta. Gli Usa si sono detti pronti a inviare aiuti e assistenza. Dopo il terremoto delle 2.17 sono state registrate altre 7 scosse di magnitudo superiore a 4.5 nell'area. Il castello di Gaziantep, struttura di epoca romana costruita nel terzo secolo, è stato distrutto dal terremoto che ha colpito il sud est della Turchia e il nord della Siria. Lo rende noto CnnTurk mostrando immagini dell'edificio ridotto ad un cumulo di macerie. La Chiesa dell'Annunciazione di Iskenderun, cattedrale cattolica risalente al 19esimo secolo, è stata in gran parte distrutta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico terremoto in Turchia: per alcune ore scatta l'allarme tsunami ad Ancona

AnconaToday è in caricamento