Cronaca

Staffolo: trattori fantasma venduti online, truffati due agricoltori

Una rete di truffatori agiva usando falsi annunci in siti di compravendita e un conto corrente presso una banca londinese. I carabinieri sono risaliti a loro in seguito a una complessa serie di indagini

Sono stati truffati i due agricoltori di Staffolo che hanno versato una sostanziosa caparra (6mila euro in un caso, 400 nell'altro), convinti di aver bloccato con l'anticipo l'acquisto di due trattori.
In realtà dietro la rete di finti annunci seminati nei siti internet di compravendita, racconta il Messaggero, si nascondeva una vera e propria banda di truffatori: una cittadina rumena di 37 anni residente in Brianza, un altro 37enne, del Benin, residente a Casale Monferrato e infine un nigeriano residente a Vicenza sono stati denunciati per truffa in concorso al termine di indagini iniziate nell’agosto scorso.

I carabinieri sono partiti dalla denuncia del primo agricoltore del comune jesino: l'uomo, alla ricerca di una macchina operatrice, si era messo a consultare il web alla ricerca di una buona offerta. Aveva trattato l'acquisto al telefono con il presunto venditore e si era anche accordato per la consegna, versando i 6mila euro di anticipo sul conto di una banca londinese. Il trattore però non è mai arrivato, e dopo diversi giorndi e altrettanti tentativi infruttuosi di mettersi in contratto con il venditore, l'uomo ha denunciato il fatto agli uomini dell'arma. I militari sono così riusciti a risalire alla rumena grazie ai numeri di telefono e agli indirizzi IP usati nella trattativa. A marzo il copione si ripete, ma stavolta l'anticipo è di 400 euro e a finire nella rete dei carabinieri ci sono il beninese e il nigeriano. Le indagini proseguono per capire se il terzetto si è reso responsabile di altre operazioni truffaldine.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Staffolo: trattori fantasma venduti online, truffati due agricoltori

AnconaToday è in caricamento