Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Truffa al servizio sanitario: 11 falsi esenti indagati

La Guardia di Finanza ha incrociato i dati del Servizio Sanitario e dell'Anagrafe Tributaria, scoprendo undici "furbetti" che beneficiavano dell'esenzione dal ticket senza averne il diritto

Blitz delle fiamme gialle ad Ancona, dove sono state scoperte 11 persone che si erano dichiarate esenti dal pagamento dei ticket sanitari senza averne diritto, con un ammanco in danno dello Stato di quasi 2.200 euro: il meccanismo dell'esenzione si fonda  infatti sull'autocertificazione e spetta a quei pazienti che, avendo meno di 6 anni o superando i 65, abbiano un reddito del proprio nucleo familiare che non superi i 36.151,98 euro annui.
Produrre una documentazione fasulla è quindi falsità ideologica commessa da privato in un atto pubblico, fatto per cui è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica.

La Guardia di Finanza, dopo aver acquisito presso gli uffici dell'Azienda Sanitaria di Ancona gli elenchi degli assistiti che nel 2010 hanno beneficiato di prestazioni sanitarie in esenzioni dal pagamento del ticket sanitario, ha incrociato i dati con quelli presenti nell'Anagrafe Tributaria e con quelli già in possesso dell'ASUR/Servizi SIAN e Medicina Legale.
Sono così emerse posizioni di assistiti che beneficiando di prestazioni sanitarie in esenzione non avevano alcun titolo all'agevolazione, facendo scattare immediatamente l’azione dei militari.

Per il recupero degli importi relativi alle truffe realizzate sui ticket sanitari non versati procederà lo stesso Distretto Centro dell'Azienda Sanitaria n. 7 di Ancona.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa al servizio sanitario: 11 falsi esenti indagati

AnconaToday è in caricamento