Tentata truffa e minacce alla tabaccaia: la decisione del giudice

L’uomo era finito in manette per aver tentato di truffare la titolare di una tabaccheria facendosi accreditare una vincita fittizia di 400 euro. Arrestato, è comparso davanti al giudice

Foto di repertorio

Si è tenuta al Tribunale di Ancona l’udienza di convalida per il 29enne kosovaro arrestato dai carabinieri della Stazione di Loreto a ferragosto. L’uomo era finito in manette per aver tentato di truffare la titolare di una tabaccheria facendosi accreditare una vincita fittizia di 400 euro, per poi minacciare la donna alla presenza dei militari intervenuti

Il giudice ha scarcerato l’uomo applicando nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Montevarchi in provincia di Arezzo, con il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione tra le ore 22:30 e le ore 07:00, nonché l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per sei giorni alla settimana. I militari invitano chiunque avesse subito truffe con lo stesso modus operandi a rivolgersi ai carabinieri di Loreto chiamando il numero 071977119.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • Nell'auto una spesa per più di mille euro, polizia chiede e loro danno risposte diverse

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

  • Lite temeraria, condannata la palestra chiusa da 6 mesi: ipotesi class action per i clienti

Torna su
AnconaToday è in caricamento